Le mot imaginaire

Titolo : Lo sguardo serafico

non spiare la ristrettezza del tempo
le sue coperte il suo nutrimento
sulle vaste pianure moribonde
i topi corrono
bisbigliano
complottano
perché rimanga la peste

sul grano
sulla rosa
sulla felicità

dal sentore
perfezionato, noi
dormiamo
nell’eternità,
in un secondo
lo sguardo serafico
che silenzio!

le ossa si urtano deposte laggiù
il becchino raschia e gratta
quel che rimane di noi
la carne e dopo
il grido.

 

Titolo : Abitudini

sentivamo caldo nella salita, freddo nella discesa
abbiamo imparato a sciare
anche quando non c’era la neve
la migliore linea possibile da seguire,
persistenza dove vai?

piante alpine, perdita di peso, incontri
amore, mancanza d’amore, troppo amore
coltellino svizzero, fragilità, abbandoni
momenti sclerotici, cavalieri partiti
valigie, torta di prugne, consumo di psichiatria
intrattenimento col mondo

l’attore e il mago
tagliano gli alberi
e i sogni

il mago è quello che prende il potere
l’altro non ha la perfezione del ruolo
la rappresentanza inconcludente
offre solo un punto di partenza
nella tenerezza disimparata,

appena ho visto il giorno
ho preferito la notte
per vedere meglio la luminosità
delle stelle e del silenzio.

 

Le mot imaginaire potete leggerla su questo link ; http://imaginaire.splinder.com/

Informazioni su Gianluca Corbellini


7 responses to “Le mot imaginaire

  • ferni

    grazie, sei un tesoro!

    ferni

  • Enrica

    Mi vorrei concentrare sulla prima poesia che trovo emozionante. Bella in tutto e di rado si leggono questi scritti. Vorrei poter esprimere cosa ho provato nel leggerla ma non sono brava. Grazie

  • Consuelo

    “il mago è quello che prende il potere
    l’altro non ha la perfezione del ruolo”…ho trovato entrambe le letture davvero molto belle, leggere e conoscere poeti è sempre un gran piacere, soprattutto quando lasciano il segno!!!

  • llMeZzanottell

    E’ certo la scrittura matura di una mano felice. Una mano che modella il ritmo con naturale sobrietà pur nei risvolti grevi del tema esistenziale trattato. Mi piace la forma necessaria che sei riuscita ad infondere, priva di aggettivazione addobbativa, e che sceglie invece di affidarsi all’enfasi asciutta di verbi e sostantivi, che plasmati in un suono lirico, risultano morbidamente vibranti. Credo comunque che la tua poesia, e comunque il tema di fondo, vada inquadrato in sorta di presa d’atto, forse per questo ne sottolinerei compiaciuta anche l’assenza di ogni inutile enfasi predicatoria. Belle Ferni.

  • Gianluca Corbellini

    La poesia di le mot mi ha colpito da subito. Il suo, di solito è un approccio molto filosofico ai testi, però non si tratta di quella filosofia banale che si trova spesso in rete ma un ricercare i perché con l’ausilio di versi mai scontati, direi studiati. Ciò non vuole dire che la sua poetica sia scritta per stupire, anzi il contrario, il suo è un modo di scrivere che colpisce senza sgomitare, una sorta di eleganza da combattimento.
    Sono contento che abbia accettato di apparire in queste pagine, perché la stimo molto.

  • intarsiodiversi

    grazie a te Gianluca e a tutti voi!

  • samoa

    Le avevo già lette ed apprezzate etrambe.
    Colpisce l’uso del linguaggio che ,senza imbarazzi,affronta il tono (neo)classico ,piegandolo ad uno scopo espressivo -espressionista.
    La mia personale predilizione va alla prima poesia di cui già ti dissi sembra eccheggiare alcuni testi del buon Cave,in realtà ,riflettendoci,credo che vi siano forti similitudini con il blues ed il gospel ( generi cui Cave è fortemente debitore).
    E’ un testo dal cipiglio epico,eppure asciutto,quasi scabro.Fortemente cinematografico.
    Della seconda,molto diversa,mi infastidisce un po’ la tentazione wundrkammer ed elencatoria della seconda strofa ,pur intendendone la strumentalità al’interno dell’economia testuale.Mentre credo le giovi molto la sottile linea ironica e romantica assieme delle ultime due strofe.
    Ciao Ferni.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: