maggio ’79

Di quei giorni qualsiasi
dove il sole cresce sui soffitti
che sembrano piazze semivuote
e i bar non fanno ancora male

tra le mani un trentatré del duca bianco
col peso nullo dei tuoi quaranta chili
la pelle come un campo da golf
con troppi buchi da curare

ed io, occhi di nebbia
a far finta di non vedere
di avere qualcos’altro da fare
un’ipotesi di uomo che mi preme

i segreti non si fingono, sono pozzi artesiani
e scavarci in parallelo è inutile

Informazioni su Gianluca Corbellini


4 responses to “maggio ’79

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: