Greta Rosso

Titolo : (mio padre non ha mai detto che le vie del signore sono infinite, ciò nonostante le ha percorse)

Autrice : Greta Rosso

L’impianto rivela molto di più degli eventi successivi.
Quando iniziai a giocare andò bene
solo dimenticai presto che stavo giocando.
Cercando di convicermi che Dio vegliasse su di me;
quale cazzo di dio, mi chiedo.
Un attacco di fede era impensabile.
Indispensabile sarebbe stato non dimenticare che
la mia religione, per proprietà ormai note
non escludeva possibilità alcuna.
Così mi ritrovai a vagare per il deserto, solo,
con una bisaccia per l’acqua
un giorno mezza piena e un giorno mezza vuota senza
mai vederla per quello che era: a metà.
Avrei scritto, potendo: la grafia dei miei passi intesseva la
sabbia di strali e fuochi ben delineati, tuttavia
mobili. L’impossibilità di designare nuovi panorami non era certo un problema,
piuttosto quello che – senza comprenderne il peso specifico – chiamiamo casa.
Non siamo in grado di tornare alle parole quali erano prima che fossero
nostre, di riportare i vocaboli al significato primo e puro, di
levare l’esperienza che ridefinisce e trasfigura.
Possiamo ingurgitare ogni liquido e dimenticare che
solo l’acqua è necessaria. L’acqua. Ora
dovrei lavorare. Dimenticare il fattore dipendenza
e svolgere un lavoro d’uomo.
(scrivere una poesia
dopo moltissimo tempo)

Greta Rosso potete leggerla su questo link : http://gretarosso.com/

Informazioni su Gianluca Corbellini


4 responses to “Greta Rosso

  • Enrica

    Molto ma molto interessante. Un’autrice che non si perde in inutili giochi di parole ma anzi le usa anche con forza. Bella lettura e faró un salto sul blog.

  • Pedro Navarra

    Caspita, una bella lettura!
    Mi colpisce la profondità delle riflessioni, la durezza che traspare nelle immagini e il percorso nell’insieme.
    Vorrei leggerne altre, per avere un quadro più ampio del tuo sentire.

    …comunque complimenti e grazie a Gianluca.

  • greta rosso

    🙂
    grazie enrica, grazie pedro; i grazie a gianluca si sprecano😉

  • Gianluca Corbellini

    Greta Rosso è un’autrice molto particolare, la sua è una poetica molto forte che, secondo il mio modestissimo parere, vive di strati. Ogni volta è come leggere un verso e poterlo rileggere con varie angolazioni interpretando il suo modo di scrivere. E’ inutile aggiungere che, come tutti gli autori che ho avuto ospiti, non è maiscontata nei versi. Complimenti e grazie :))

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: