Ogivali

Ogivali
come angoli di volte a crociera
che si riflettono nelle cattedrali
dove le distanze
si cullano nelle incensiere
e le vie delle colonne
incontrano i rimpianti.

Perchè vedi
le ellissi dei compendi
mi saldano i fondi delle caviglie
che non riesco a scuotere
sciogliendo la certezza di un’impronta
cauterizzata nella carne.

A volte non basta ferire le lapidi
inciderle
con stanchi avverbi di tempo
che spezzano le dita
dove il freddo non può arrivare
e le gambe si piegano
nelle piume nere
dell’ultimo Origami bruciato.

Informazioni su Gianluca Corbellini


2 responses to “Ogivali

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: