Scolpita nelle unghie

Mi sto per inchiodare
i pollici alle tempie
mentre mastico metallo
che sciolgo nella paglia
come oro giallo nelle vene.
Eppure avevo rotto con l’enfasi
mi sembrava dimenticata
scolpita nelle unghie retrattili
che graffiano via le ultime piume.

Si seccano anche le lacrime
lasciano viali di sale argentato
dove i Cipressi calano muti
vessati da nidi sintetici
e i neuroni si sciolgono
dentro bicchieri di plastica
troppo fragili per le tempeste.

Non mi resta che precipitare
da false Piramidi di zucchero
– anestetizzato –
ho dimenticato di lesinare il vento
planando su un atomo d’ossigeno
che mi regala l’ultimo respiro.

Informazioni su Gianluca Corbellini


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: