Pensieri di plastica

Mi penso spesso la notte

perché non amo i sudari di pile

che poi si bagnano

come le puttane metropolitane

Matrioske svuotate

amanti di boschi avviliti

presi a calci in culo dalle ruspe

 

Non ho mai amato le carezze dei proiettili

dove i vetri si piegano

perché premeditate

come i ferri di Tienanmen

che fagocitarono sorrisi liberi

 

riconosco la mia razza

perché ha un pedigree scaduto

come il latte

nelle ginocchia dei turisti

che sembrano ciechi

alle oscurità delle chiese

Informazioni su Gianluca Corbellini


2 responses to “Pensieri di plastica

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: